Comunicazioni

Ricerca avanzata

Categorie

1 - 10 di 28
Esporta in CSV

Comunicazione n° 06/2024 – Rassegna stampa 19/06/2024

Asec Trade, Catania Rete Gas e gli studenti dell’Accademia di Belle Arti incontrano il Sindaco Trantino - Lasicilia.it - 19 maggio 2024

https://www.lasicilia.it/comunicati-stampa/asec-trade-catania-rete-gas-e-gli-studenti-dellaccademia-di-belle-arti-incontrano-il-sindaco-trantino-2144548/

Comunicazione n° 05/2024 – Rassegna stampa 19/06/2024

Catania: inaugurata la mostra “Volatile” alla galleria Ligreggi - Ecodisicilia.com - 23 marzo 2024

https://www.ecodisicilia.com/2024/03/23/catania-inaugurata-la-mostra-volatile-alla-galleria-ligreggi/

Comunicazione n° 04/2024 – Rassegna stampa 19/06/2024

Lo storico gazometro di Catania è il grande protagonista della mostra “Volatile” - Video TVA Sicilia - 21 marzo 2024

https://www.youtube.com/watch?v=RjFkwh_yIJE

Comunicazione n° 03/2024 – Rassegna stampa 19/06/2024

Catania, apre nello storico gazometro la mostra “Volatile”: un racconto per immagini di 12 giovani artisti – La Sicilia.it - 20 marzo 2024

https://www.lasicilia.it/notizie/catania-apre-nello-storico-gazometro-la-mostra-volatile-un-racconto-per-immagini-di-12-giovani-artisti-2081850/

Comunicazione n° 02/2024 – Rassegna stampa 19/06/2024

Omaggio floreale a Sant’Agata da Asec Trade e Catania Rete Gas - Livesicilia.it - 25 gennaio 2024

https://livesicilia.it/omaggio-floreale-a-santagata-da-asec-trade-e-catania-rete-gas/

Comunicazione n° 01/2024 – Rassegna stampa 08/01/2024

Intervista al presidente di "Catania Rete Gas", avv. Gianfranco Todaro: "Da due anni alla guida di una Azienda storica e ben strutturata, ecco gli obiettivi ed i progetti per il 2024"

Fine anno ed inizio anno sono i periodi migliori per tracciare bilanci o per elencare quelli che sono gli obiettivi da perseguire nel futuro prossimo. A tal proposito abbiamo incontrato il presidente dell’azienda partecipata, Catania Rete Gas, l’avv. Gianfranco Todaro, da ben 2 anni (dal novembre 2021) al vertice di una Azienda solida, ben strutturata, storica e presente sul territorio etneo da ben 160 anni, tanto da adottare lo slogan che ben si addice al “gioiello” delle partecipate di Catania, ovvero “160 anni nel cuore della città”.

L’avv. Todaro traccia, oltre che un bilancio dei suoi 2 anni come presidente di “Catania Rete Gas”, anche un bilancio dell’appena trascorso 2023. Si parla poi anche dei tanti progetti, delle idee, da realizzare nel 2024.

Il confronto con il territorio e gli obiettivi primari dell’Azienda…

“L’Azienda non si è mai confrontata con le realtà del territorio, ma dal 2023, con altre partecipate, siamo entrati in contatto con le Municipalità e personalmente mi sono recato, ho incontrato, i Consigli di tutte le Municipalità scoprendo realtà importanti, municipalità vivaci con tanta voglia di fare. Ci siamo confrontati sulle esigenze relative alla copertura delle reti gas nel territorio ed abbiamo già fatto diversi sopralluoghi per individuare zone dove fare degli investimenti per la sostituzione della rete vetusta o ispezioni in zone scoperte dalla rete. Prioritario è l’impegno della sostituzione della vecchia rete e poi, dopo gli incontri nelle Municipalità, intendiamo individuare le richieste nel territorio e contrattualizzare le nuove utenze. Entro il 2024 sarà possibile realizzare parte di questi progetti di estensione della rete gas”.

Qual è la situazione della rete del gas a Catania?

“Abbiamo a Catania una parte della rete gas che risale a circa 70 anni fa e da questa parte di rete a volte si verificano fughe di gas. Fortunatamente con la nostra attenta e capillare organizzazione riusciamo sempre a risolvere in pochi minuti i problemi che si vengono a creare. La nostra priorità è la sicurezza e ridurre le pericolose fughe di gas con tutte le problematiche connesse.  Abbiamo un progetto per la sostituzione di 15 km. di rete vetusta che intendiamo realizzare nel 2024, sopperendo così alle mancanze di una rete ormai vecchia. L’anno scorso abbiamo presentato i lavori per la posa delle nuove condotte del gas di città in piazza Federico di Svevia, e successivamente ci siamo spostati in piazza Mancini Battaglia. In queste due opere abbiamo investito oltre 400.000 euro con un ritorno economico importante”.

Come giudica il 2023 e i suoi primi due anni da presidente di Catania Rete Gas?

“E’ sicuramente positivo il bilancio dell’appena trascorso 2023 e dei mie due anni dall’insediamento (2021-2023) come presidente di Catania Rete Gas. Stiamo parlando di una Azienda storica, dinamica, di un gruppo affiatato e presente sul territorio da ben 160 anni, che serve Catania da un secolo e mezzo”.

Quali le nuove iniziative nel 2024?

“Abbiamo intenzione di realizzare un Museo del gas con tutti i reperti storici che stiamo ritrovando in Azienda, come contatori datati ed altro. Stiamo poi collaborando, dopo aver siglato un protocollo d’intesa, con l’accademia di Belle arti di Catania per realizzare una mostra in primavera  con i ragazzi che stanno realizzando delle opere che verranno esposte alla Galleria Sal di Catania e faremo anche un catalogo che sarà dedicato al gas ed alla nostra Azienda”.

Catania Rete Gas e l’Amministrazione comunale..

"Catania Rete Gas è il gioiello della partecipate di Catania in quanto realizza annualmente importanti utili di bilancio che versiamo interamente al Comune (di recente abbiamo versato un milione di euro e già avevano contribuito durante l’anno). La nostra è una Azienda dinamica  ed amministrata in modo oculato, grazie ad un Consiglio d’amministrazione, ad un collegio sindacale aziendale e a un personale che in questi due anni mi hanno ottimamente coadiuvato”.

Il punto sulla questione relativa alla fusione tra Catania Rete Gas e Sidra..

“Della fusione tra Catania Rete Gas e Sidra si parla da anni e la prima delibera del Consiglio comunale risale al 2018 quando io ancora non ero presidente. Lo sono poi diventato il novembre del 2021. Appena insediato mi è stata rappresentata dall’Amministrazione comunale come prioritaria proprio la fusione tra le due partecipate, inserita nel Piano di razionalizzazione presentato dal Comune alla Corte dei Conti. Ho quindi, con sollecitudine, portato avanti tutti gli adempimenti richiesti per realizzare la fusione e dopo aver riveduto il piano di fusione con la governance della Sidra, nel marzo 2022 abbiamo approvato il progetto di fusione completando l’iter che ci riguardava per la realizzazione del progetto che si è arenato nel Consiglio comunale  che ha individuato delle criticità nel portare avanti la fusione e non è stato approvato lo statuto come previsto dalle legge. Da allora tutto si è fermato e la palla è passata alla nuova Amministrazione che sta esaminando la fattibilità del progetto e che attraverso l’assessore comunale alle Partecipate avv. Giuseppe Marletta ha espresso la volontà di proseguire nell’iter per realizzare la fusione tra Catania Rete Gas e Sidra creando una nuova società che si chiamerà Sidrag. Noi siamo pronti e disponibili a fare ciò che necessario per la fusione ed attendiamo indicazioni dall’Amministrazione”.

Comunicazione n° 17/2023 – Rassegna stampa 12/12/2023

Catania Rete Gas, il presidente Todaro presente all’evento Natale ‘O Futtinu – Giornale L’ora.it - 9 dicembre 2023

Comunicazione n° 16/2023 – Rassegna stampa 12/12/2023

Catania Rete Gas, il presidente Gianfranco Todaro incontra il consiglio del VI municipio del capoluogo etneo – Giornale L’ora.it - 28 novembre 2023

Comunicazione n° 15/2023 – Rassegna stampa 12/12/2023

Catania Rete Gas, il presidente Gianfranco Todaro incontra il consiglio del II municipio del capoluogo etneo - Catania Oggi.it - 7 novembre 2023

Comunicazione n° 14/2023 – Rassegna stampa 12/12/2023

Il presidente di Catania Rete Gas incontra il consiglio della terza municipalità – Cataniatoday.it - 25 ottobre 2023

Attenzione!
Per l'utilizzo (visualizzazione, stampa, ricerca, etc.) dei documenti pubblicati, è necessario avere installati sul proprio computer, gli appositi programmi di visualizzazione. Per poterli scaricare liberamente è sufficiente portarsi alla pagina Programmi utili del portale comunale e seguire le istruzioni riportate.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto